vai al contenuto. vai al menu principale.

Il comune di Alpette appartiene a: Regione Piemonte - Città metropolitana di Torino

Storia

Storia di Alpette

Era già abitato in epoca celtica e preromana, per molto tempo fu un borgo senza autonomia collegato al comune di Pont Canavese con cui condivise le vicende storiche del medioevo, vi ebbero giurisdizione i conti di Valperga. Alpette alla metà del sedicesimo secolo desiderava staccarsi da Pont e diventare paese autonomo o almeno unirsi a Cuorgnè, paese con cui aveva molti rapporti. Pont non voleva e nel 1622 il consiglio comunale pagò al Ducale 200 ducatoni perchè ciò non avvenisse, ma finalmente il 15 ottobre del 1773 ottenne l'autonomia e la fondazione a comune ma dovette rimborsare a Pont i 200 Ducatoni del 1622; mentre la chiesa aveva concesso l'autonomia parrocchiale il 26 luglio 1609 dal Vescovo di Ivrea. Il maggior problema di Alpette era l'isolamento per la mancanza di vie di collegamento agevoli, finalmente nel 1889 nacque una strada carrozzabile che si integrò alle antiche mulattiere, finalmente nel 1964 venne ampliata e modernizzata come la si vede oggi.

Origine del Nome

Il Comune di Alpette era in principio una frazione di Pont Canavese al quale fu legato amministrativamente fino al 1773, anno in cui acquistò l'indipendenza. Il nome deriva dalla forma plurale del diminutivo alp "pascolo d'alta montagna con abitazioni di pastori e ricoveri di mandrie" (Olivieri), che localmente continua nell'uso e che viene fatto risalire al celtico da una radice al , "nutrire", donde anche la denominazione delle Alpi.